Tag Archive for dolci fritti

Cannaricoli al vermuth e cannella

I cannaricoli al vermuth e cannella, sono dei dolcetti fritti che vengono preparati nel periodo di Natale. Gli ingredienti sono come quelli dei crustuli e precisamente: farina, olio, vermuth e la cannella. Una volta fritti vengono passati nello zucchero semolato oppure di prepara uno sciroppo con il liquore strega, acqua e zucchero. Vi ho incuriosito? Allora non vi resta che leggere la ricetta.

Cannaricoli al vermuth e cannella

500 g di farina per dolci
1 bustina
2 uova
125 ml di olio
125 ml vermuth
cannella

per lo sciroppo
mezza tazza di strega
mezza tazza di acqua
1, 5 tazza di zucchero
inoltre zucchero vanigliato q.b.

» Read more

Roselline al mosto cotto

Le roselline al mosto cotto – dolcetti buonissimi. L’impasto è semplicissimo fatto solo di farina, uova e la scorza grattugiata di un limone. Una volta preparato l’impasto si lascia riposare e poi si tira una sfoglia. Successivamente si formano delle roselline che vengono fritte nell’olio e poi passate nel mosto cotto. Questi dolcetti sono una vera tentazione soprattutto se, come me, amate il mosto.

roselline al mosto cotto

200 g di farina per dolci Molino Golia
2 uova intere
1 limone grattugiato

mosto cotto

 

melograno

» Read more

Krapfen alle prugne

krapfen_1.jpg

200 g farina manitoba (ricetta presa dall’Enciclopedia Curcio)
250 ml di acqua
80 g burro
1/2 cucchiaino di sale
la buccia grattugiata di mezzo limone
4 uova

Inoltre
olio per friggere
250 g composta di prugne
100 g zucchero
10 g cannella

In un pentolino fate scaldare l’acqua con il burro, il sale e la buccia del mezzo limone. Incorporate in una sola volta la farina, continuando a mescolare finche si formerà una palla che si staccherà dal fondo della casseruola. A questo punto trasferitela in una ciotola ed incorporatevi, uno alla volta, le uova. Da questa pasta ricavate con un cucchiaio dei piccoli krapfen e fateli friggere enll’olio bollente. Friggetene 4 per volta. Dopo 4 minuti girateli. Sollevateli dall’olio con una paletta e metteteli a perdere l’unto di frittura su della carta assorbente. Riempite con la composta di prugne una siringa per dolci, fate con questa un foro nei krapfen ancora caldi e inseritevi un pò di composta.
Copsargete con lo zucchero a velo e la cannella precedentemente mescolati.
Con queste dosi otterrete circa una ventina di krapfen.

Castagnole

Arriva il carnevale e quindi il periodo di castagnole, chiacchiere, chiacchiere fiorite, chiacchiere al forno
Oggi vi propongo le castagnole di Simona.

400 g farina
4 uova
100 g zucc
100 ml olio di oliva
1 bicchierino di liquore all’anice
1 bustina di lievito per dolci
1 arancia non trattata

 

In una ciotola capace setacciare la farina con il lievito. Grattugiare la buccia dell’arancia e poi formare un buco al centro.
In una ciotolina rompere le uova, unire lo zucchero, l’anice e l’olio. Sbattere leggermente e poi unire man mano alla farina. Con l’aiuto di una forchetta amalgamare gli ingredienti. Rovesciare su un piano da lavoro cosparso di poca farina e formare una palla. L’impasto risulterà morbidissimo.

Tagliare un pezzettino di pasta, stenderlo fino ad ottenere un cordolo di 1 cm di diametro. Tagliare a pezzettini della dimensione di una nocciola. Man mano sistemare su un foglio di carta forno infarinato.
Mettere sul fuoco una padella con abbondante olio d’oliva e friggere le castagnole poche per volta, a fiamma bassa, fino a quando risulteranno gonfie e dorate. Importante è che non friggano velocemente, altrimenti bruceranno all’esterno e resteranno crude all’interno.

DSC_2873.JPG DSC_2878.JPG DSC_2880.JPG

Far raffreddare e poi cospargere di zucchero al velo.
« Older Entries