Archive for Piccoli consigli

Cioccolato lucido

Per ottenere un cioccolato (da copertura) lucido basta sciogliere il cioccolato a bagnomaria e fate raffreddare velocemente immergendo il pentolino in acqua fredda. Continuate a mescolare fino a quando riprenderà consistenza e poi fate sciogliere nuovamente a bagnomaria.

Colla di pesce

colla di pesceLa gelatina per dolci viene anche detta “colla di pesce”. Serve come addensante di composti più o meno liquidi ed è inodore.
Si acquista in fogli trasparenti. Può anche essere sostituita dall’agar-agar, altro addensante ricavato da una particolare alga e commercializzata sotto forma di polvere o di fiocchi.

Come cuocere le verdure

Le verdure sono fonte di fibre, sali minerali e vitamine. Durante la cottura si possono  perdere parte importante di questi preziosi elementi quindi è importate fare attenzione ad alcuni accorgimenti.
Per limitare la distruzione delle vitamine è bene:

1. cuocere le verdure in poca acqua e prima che inizi a bollire.
2. Salare l’acqua di cottura, in modo da accelerare l’esplulsione dell’ossigeno.
3. Usare il coperchio per evitare il contatto con l’aria.
4.Cuocere le verdure a fiamma bassa.

Cottura dei dolci

gallery_52_573_137253[1].jpgQuando è cotto un dolce? Ai cuochi e pasticcieri esperti basta toccarlo con un dito per capire se è pronto o no. Ma per chi è alla prime armi questo sitema è troppo rischioso.E allora è meglio affidarsi alla vecchia e sempre valida prova dello stecchino, che si deve infilare nella parte più alta e più chiara del dolce: se, quando lo si estrae, son rimaste attaccate al legno delle particelle di pasta crude, il dolce sicuramente non è cotto del tutto. Infatti, a cottura completa lo stecchino deve uscire completamente asciutto. Per le torte alla frutta lo stecchino può restare umido, ma in nessun caso deve avere attaccate tracce di pasta. Per dolcini o biscotti si può guardare  se son leggermente coloriti sopra e sotto, e se si staccano facilmente dalla teglia. Per i  panforti e i dolci al miele, di colore scuro, occorrerebbe rivoltarli brevemente: se presentano delle piccole bolle sulla parte inferire vuol dire che sono pronti. Per quei tipi di dolci che hanno un’alta percentuale di zucchero, non bisogna lascairsi ingannare dalla superficie più scusa, perchè il calore di zucchero tende a caramellarsi e conferisce la caratteristica “coloritura” alla superficie del dolce. Per vedere com’è dentro bisogna ancora ricorrere alla prova dello stecchino.

Consiglio importante: quando si tratta di paste delicate come la biscuit, la meringa, la pasta sfoglia e soprattutto le paste lievitate, non si deve aprire il forno prima che sia trascorso almeno la metà del tempo consigliato per la cottura. Altrimenti il dolce “si adagia” e non si gonfia più.

Dopo…

… un pasto abbondante, la mattina seguente si tende a non mangiare. SBAGLIATO!! Bisogna comunque fornire al proprio organismo l’energia di cui ha bisogno per affrontare la giornata nel migliore dei modi. E’ sconsigliato bere il caffè, conviene fare colazione a base di un leggero con qualche fetta biscottata, magari integral.

« Older Entries