Archive for Dolci delle feste

Bon Bon di carnevale

bon bon

Ricetta fornita da Francesca Altamura

250 ml di acqua
1 pizzico di sale
1/2 stecca di vaniglia
1 cucchiaio da tavola di liquore all’arancia
la buccia di un’arancia grattugiata
25 g di burro
12,5 g di zucchero
125 g farina 00
3 uova

Inoltre

zucchero semolato
olio per friggere

» Read more

Brezeln del Giovedì Santo

I Brezeln del giovedì Santo – sono specialità tedesche ed un tempo si preparavano durante la Quaresima. Erano una sorta di offerta che serviva a scongiurare l’influsso degli spiriti maligni e allontanare il brutto tempo e le malattie.
I “Brezeln del giovedì Santo”, infatti venivano preparati prima di pasqua e si dovevano servire come buon augurio per tutto l’anno.
Brezeln del Giovedì Santo

Per la pasta
500 g farina
25 g lievito di birra
40 g zucchero
un bicchiere di latte tiepido
un pizzico di sale
70 g di sugna
farina per stendere la pasta
1 bicchiere di acqua tiepida
un cucchiaino di sale
un cucchiaio di sale grosso per cospargere

» Read more

Cannaricoli

Ieri sera rientrando a casa per le strade si sentiva il tipico odore che pervade le strade in questo periodo…l’odore del fritto.

A Natale non c’è una sola famiglia che non si cimenta nella preparazione dei dolcetti tipici: cannaricoli o turdilli, scalilli, vissinelli oltre alla giugiulena o torrone di semi di sesamo.

Mia madre ha sempre tenuto moltissimo alle tradizioni e le ha tramandate anche a noi figlie…

La ricetta di oggi è stata preparata da lei…

La mia mamma per me non è una “mamma”, ma la mia amica, la mia migliore confidente, complice…insomma lei è unica!

» Read more

Cartellate

cartellate con zucchero

Le cartellate sono dolci tipici Pugliesi che si preparano durante le festività del Natale. Il significato culturale delle cartellate: secondo la tradizione, queste striscioline di pasta arrotolate rappresenterebbero  le fasce con cui fu avvolto Gesù nel presepe.

1 k g farina per dolci Molino Golia
200 ml di olio di oliva
200 ml di succo di arance
200 ml Vino bianco
la scorza grattugiata di 2 arance e 1 limone
2 bustine di pane angeli
1 pizzico di cannella
1 pizzico di sale
1 pizzico di zucchero
olio di oliva per la cottura.

Per la finitura:
zucchero al velo.

» Read more

Castagnole

castagnole (2).JPG
Arriva il carnevale e quindi il periodo di castagnole, chiacchiere, chiacchiere fiorite, chiacchiere al forno 
Oggi vi propongo le castagnole di Simona.

400 g farina
4 uova
100 g zucc
100 ml olio di oliva
1 bicchierino di liquore all’anice
1 bustina di lievito per dolci
1 arancia non trattata

 

In una ciotola capace  setacciare la farina con il lievito. Grattugiare la buccia dell’arancia e poi formare un buco al centro.
In una ciotolina rompere le uova, unire lo zucchero, l’anice e l’olio. Sbattere leggermente e poi unire man mano alla farina. Con l’aiuto di una forchetta amalgamare gli ingredienti. Rovesciare su un piano da lavoro cosparso di poca farina e formare una palla. L’impasto risulterà morbidissimo.

DSC_2855.JPGDSC_2858.JPGDSC_2859.JPG
DSC_2863.JPGDSC_2865.JPGDSC_2869.JPG
Tagliare un pezzettino di pasta, stenderlo fino ad ottenere un cordolo di 1 cm di diametro. Tagliare a pezzettini della dimensione di una nocciola. Man mano sistemare su un foglio di carta forno infarinato.
Mettere sul fuoco una padella con abbondante olio d’oliva e friggere le castagnole poche per volta, a fiamma bassa, fino a quando risulteranno gonfie e dorate.  Importante è che non friggano velocemente, altrimenti bruceranno all’esterno e resteranno crude all’interno.

DSC_2873.JPGDSC_2878.JPGDSC_2880.JPG

Far raffreddare e poi cospargere di zucchero al velo.
Castagnole.JPG
« Older Entries