Tag Archive for dolci di carnevale

Cenci o chiacchiere

I cenci o chiacchiere – ricetta buonissima – sono dolci fritti tipici del carnevale. In italia sono conosciuti anche come chiacchiere o frappe.

Questi dolcetti, come un pò tutti i dolci di carnevale, vengono fritti in abbondante olio e poi cosparsi di zucchero al velo. Sono croccanti e leggere. Per la buona riuscita tirate sottilmente la sfoglia e poi ricavate dei rettangolo o comunque la forma che più preferite.

Se proprio non amate il fritto provate a cuocerle in forno, verranno ugualmente bene.

Buon carnevale a tutti…

Sul blog trovate molte ricette sui dolci del carnevale basta cercare la categoria “dolci delle feste”.

cenci o chiacchiere

» Read more

Bon Bon di carnevale

bon bon

Ricetta fornita da Francesca Altamura

250 ml di acqua
1 pizzico di sale
1/2 stecca di vaniglia
1 cucchiaio da tavola di liquore all’arancia
la buccia di un’arancia grattugiata
25 g di burro
12,5 g di zucchero
125 g farina 00
3 uova

Inoltre

zucchero semolato
olio per friggere

» Read more

Castagnole

Arriva il carnevale e quindi il periodo di castagnole, chiacchiere, chiacchiere fiorite, chiacchiere al forno
Oggi vi propongo le castagnole di Simona.

400 g farina
4 uova
100 g zucc
100 ml olio di oliva
1 bicchierino di liquore all’anice
1 bustina di lievito per dolci
1 arancia non trattata

 

In una ciotola capace setacciare la farina con il lievito. Grattugiare la buccia dell’arancia e poi formare un buco al centro.
In una ciotolina rompere le uova, unire lo zucchero, l’anice e l’olio. Sbattere leggermente e poi unire man mano alla farina. Con l’aiuto di una forchetta amalgamare gli ingredienti. Rovesciare su un piano da lavoro cosparso di poca farina e formare una palla. L’impasto risulterà morbidissimo.

Tagliare un pezzettino di pasta, stenderlo fino ad ottenere un cordolo di 1 cm di diametro. Tagliare a pezzettini della dimensione di una nocciola. Man mano sistemare su un foglio di carta forno infarinato.
Mettere sul fuoco una padella con abbondante olio d’oliva e friggere le castagnole poche per volta, a fiamma bassa, fino a quando risulteranno gonfie e dorate. Importante è che non friggano velocemente, altrimenti bruceranno all’esterno e resteranno crude all’interno.

DSC_2873.JPG DSC_2878.JPG DSC_2880.JPG

Far raffreddare e poi cospargere di zucchero al velo.

Ciambelle di patate o graffe

Le ciambelle di patate o graffe sono un dolce lievitato. Si tratta di ciambelle fritte ricoperte di zucchero semolato. Si realizzano principalmente nel periodo di carnevale ma sono buone tutto l’anno. Questa versione è senza le patate

630 gr. farina
25 gr. lievito di birra
500 gr. patate
100 gr. latte
1 tuorlo
1 uovo intero
80 gr. burro
1 pizzico di sale
100 gr. zucchero
la scorza grattugiata d 1 limone

olio per friggere

crema pasticcera

Lessate le patate in acqua bollente, scolatele e sbucciatele.

Impastate 100 gr. di farina con il lievito sciolto nel latte tiepido. Dovrete ottenere un impasto mollo e appiccicoso.
Ponete l’impasto a lievitare in un luogo caldo per circa 30 minuti.
Trascorso tale tempo disponete la rimanente farina a fontana, aggiungete le patate lessate passate nel setaccio, poi unite il panetto lievitato, il butto fuso, il tuorlo e l’uovo intero, lo zucchero, la buccia grattugiata del limone ed un pizzico di sale.
Lavorate bene l’impasto che dovrà risultare morbido e omogeneo.
Lasciatelo lievitare in luogo caldo per due ore.

Trascorso il tempo, formate delle ciambelle lasciatele coperte con un canovaccio per due ore, e dopo friggetele in abbondante olio bollente.
Quando le ciambelle saranno dorate, scolatele su carta da cucina e farcitele con la crema.

Queste ciambelle di patate o graffe sono super soffici e buonissime. Provatele e fatemi sapere cosa ne pensate.

37b2f5a74812ecaad6f23ab4ff230e5c[1].jpg
Prova anche la ricetta con le patate. Clicca QUI
« Older Entries