Gnocchi di patate

Gli gnocchi di patate sono tra le ricette, di tradizione italiana, conosciute il tutte il mondo. La ricetta apparentemente è facile, ma per la buona riuscita servono alcuni accorgimenti. Una volta lessate le patate schiacciatele e poi lasciatele intiepidire prima di impastarle. In questo modo assorbiranno meno farina ed otterrete degli gnocchi morbidi. Possono essere sia lisci che rigati dipende dai propri gusti. Io oggi ho messo anche l’uovo, ma vanno bene anche senza. 

Si prestano a molti condimenti: dal ragù, alla bolognese con i funghi, con le verdure insomma basta solo avere un pò di fantasia. Ottimi anche alla sorrentina con la mozzarella filante.

gnocchi di patate

ingredienti per 4-6 persone

1 kg. di patate
350 gr. farina;
1 uovo

Lessate le patate e lasciatele intiedipire. Schiacciatele con l’apposito attrezzo e disponete la farina intorno, unite l’uovo e amalgamate per bene gli ingredienti.

patate e farina

Dovrete ottenere un impasto morbido e liscio.
impasto gnocchi

Prelevate l’impasto poco per volta, allungate fino ad ottenere un cilindro, tagliate a tocchetti e passateli o su una grattugia oppure su una forchetta per rigarli.

Sistemate sopra una tovaglia pulita, cospargete con un pò di farina e lasciateli  fino al momento di cuocerli.

Lessate gli gnocchi di patate in abbondante acqua salata, scolateli e conditeli con un buon ragù.

gnocchi di patate

18 comments

  1. Crazy horse ha detto:

    Io ne esco pazzo!!!!

  2. Aracoco ha detto:

    effettivamente sono molto buoni.

  3. Silvana ha detto:

    Bella l’idea della grattugia..io usavo la forchetta..C’e` sempre da imparare. Grazie.

  4. elvira ha detto:

    domani farò gli gnocchi, e ci metterò anche la mozzarella, mmmmmmmmm che buona la mozzarella che fila sugli gnocchi 🙂

  5. elvira ha detto:

    ho fatto gli gnocchi, ottimo risultato, erano buonissimiiiiiiiiii

  6. Francesca ha detto:

    Elvira:bravissima!!!

  7. elvira ha detto:

    Bravissima non va a me, ma a te che con questo tuo blog, chi non riesce a fare le cose?sono spiegate nei minimi dettagli,che non si può sbagliare assolutamente 😉

  8. Francesca ha detto:

    Elvira: sicuramente le foto aiutano, ma il merito per la riuscita è tutto VOSTRO!

  9. Nives ha detto:

    Oggi avevo in mente di fare gli gnocchi, speriamo che vengano bene come i tuoi!

  10. Miranda Recine ha detto:

    La mia mamma faceva un’inpasto di patate con poca farina, prezzemolo, zucchero e non so cosa’altro; prendeva l’impasto con le mani gli dava una forma quasi come una piccola patata lunga e li friggeva, resultavano molto morbidi dentro, non era un’impasto
    duro come i gnocchi. Sapete cosa sono?. La mia mamma li chiamava Panzerotti.
    Ho cercato la ricetta ma non la trovo.
    Grazie

  11. elvira ha detto:

    Francè, ieri ho fatto di nuovo questi gnocchi, troppo buoni per davvero, ogni gnocco che mangiavo, ti mandavo benedizioni, e ti ringraziavo per questo bellissimo blog che hai creato ;-)))) grazie Francè per tutte le prelibatezze che ci offri.

  12. Francesca ha detto:

    Elvira: io ringrazio voi per la fiducia che riponete nei miei confronti

  13. francesca ha detto:

    per quante persone è questa dose?

  14. Francesca ha detto:

    Francesca: dipende dalla fame e cmq per almeno 4/5 persone

  15. Giorgio Candia ha detto:

    Il problema di alcune patate, comunque, è quello di avere troppa acqua nella loro consistenza; di conseguenza quando si impastano non legano uniformemente con la farina, ma creano i cosiddetti “grumi”, sicchè la preparazione diviene un po’ più dura. Le patate rosse calabresi della Sila , invece, hanno poca acqua sia per il fatto che viene coltivata ad un’altezza di 1000 m e più (patata di alta montagna), sia per la particolarità dello specifico tubero; quando la si impasta con la farina si lega perfettamente con essa senza formare grumi. Avrete così una consistenza di farina e patata in ugual misura, così da aver il vero gnocco di patate. Considerazioni analoghe possono farsi nelle preparazioni di gateau, purè, ed altri sfornati.
    E che dire se la patata rossa poi la si sperimenta come patata fritta?? Ammesso sempre che riusciate a mangiarla prima dei vostri figli.
    Giorgio Candia
    saporidellasibaritide

  16. ASSUNTA ha detto:

    QUESTI GNOCCHI SON0 VENUTI UNA DELIZIA PER IL PALATO

  17. Francesca ha detto:

    Assunta: sono davvero contenta!

  18. Silvana Toscano ha detto:

    Grazie Francesca della ricetta gnocchi; li faro` e ti informero` come saranno venuti.Love. Silvana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.