Dolcetti di frolla morbida alle mandorle

I dolcetti di frolla morbida alle mandorle sono davvero deliziosi. Uno tira l’altro. Buoni per la colazione, merenda, spuntino o da gustare insieme ai vostri amici con una fumante tazza di caffè, meglio se della TORREFAZIONE CALABRESE.

La ricetta è della mia amica Patrizia seguite la sua pagina di facebook Pattycakes.Dolcetti di frolla morbida alle mandorle

350 g di farina 00
50 g di fecola di patate
180 di burro
50 g di farina di mandorle
mezza bustina di lievito per dolce
2 uova grandi intere
150 g di zucchero semolato
1 pizzico di vaniglia
2 fialette di di mandorle amare oppure qualche mandorla amara tritata

Sistemate nella ciotola dell’impastatrice la farina, la farina di mandorle ed il burro a pezzetti. Azionate le lame fino ad ottenere un composto sbriciolato. Poi aggiungete le uova, lo zucchero, la mezza bustina di lievito, la vaniglia e le fialette di mandorle e lavorate fino ad amalgamare il tutto.
Raccogliete a palla ed avvolgete nella pellicola per alimenti e fate riposare per almeno trenta minuti nel frigo.lavorazione dolcetti di mandorle

Trascorso il tempo prendete l’impasto e staccate piccoli pezzi. Spolverizzate leggermente di farina un piano da lavoro e ricavate dei cilindri. Disponete lo zucchero a velo in una ciotolina e quindi poi passate nello zucchero i tocchetti di frolla ricavati.
tocchetti di frolla nello zucchero vanigliato

Foderate la placca del forno con la carta oleata e disponete i biscotti.
Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti o comunque fino a quando risulteranno dorati.
Una volta tiepidi ripassateli nello zucchero vanigliato e non vi resta che servire i dolcetti di frolla morbida alle mandorle e gustarli insieme al caffè oppure un liquore.dolcetti di frolla morbidi alle mandorle Dolcetti di frolla morbida alle mandorle   

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.