Capretto nostrano profumato all’origano

Capretto nostrano profumato all’origano: ricetta di Vincenzo!!

Il capretto è una carne tradizionalmente preparata nelle festività, soprattutto in montagna. Con questa ricetta rimarrà morbidissimo e con un bel sughetto denso e gustoso.

Capretto nostrano profumato all'origano

2 kg circa di carne di capretto (coscia e costine)
1 bicchiere di vino rosso
Origano secco
1 carota
1 cipolla bianca
2 spicchi di aglio
4 foglie di Salvia
Timo fresco
Prezzemolo fresco
Olio extra vergine d’oliva
Sale
Acqua

Sciacquate bene il capretto sotto l’acqua corrente e fatelo scolare. Riscaldate a fiamma altissima un tegame spesso e largo e rosolate la carne mettendo pochi pezzi per volta e distanti tra loro, non deve sudare.
Fateli rosolare da tutti i lati e quando sarà pronto togliete dal fuoco e mettetelo da parte in un piatto. Questo servirà a far trattenere i succhi della carne all’interno facendola rimanere morbidissima e più nutriente.

Fatto ciò, in una padella pulita e larga, aggiungete abbondante olio, unite la cipolla affettata grossolanamente, la carota pelata e a pezzi e l’aglio diviso a metà. Fate soffriggere a fuoco medio per 3-4 minuti, unite salvia, rametti di timo e la carne rosolata. Dopo 3-4 minuti alzate al massimo la fiamma e sfumate con il vino lateralmente, aggiungete abbondante origano secco e una bella manciata di prezzemolo tritato.

Una volta evaporato, versate acqua fredda, deve coprire per poco più della metà i pezzi del capretto, mettete il fuoco molto basso e con coperchio leggermente aperto. La carne deve cuocere molto lentamente e concentrarsi il sughetto. Se è nostrano anche 3 ore.

capretto in cottura

A fine cottura aggiustate di sale, spegnete la fiamma e fate riposare qualche minuto prima di servire.

Capretto nostrano profumato all'origano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.