Cialde

DSC09265.JPGLe cialde, o ostie che dir si voglia, sono fatte di un impasto di farina senza senza aggiunta di lievito. Vengono fatte cuocere a calore moderatissimo, in modo che restino bianche, fra due ferri caldi e quindi tagliate in forma quadrata o rotonda. Servono principalmente come supporto per amaretti, panforti, torroni, dolci al miele, preparazioni al marzapane, ecc. Nell’uso domestico le cialde evitano che il dolce si bruci sul fondo, ne migliorano l’aspetto e ne rendono pratica la presentazione.

10 comments

  1. Nannyha detto:

    Adoro mangiarle,sopratutto quelle che rivestono il torrone 😛

  2. Sunflowers8ha detto:

    …hai dimenticato di dire che per i golosi sono tremendamente buone!!!! ;D

  3. annamariaha detto:

    ciao Francesca mi chiamo annamaria vorrei avere la ricetta dei biscottini brutti ma buoni quelli con le nocciole.

  4. Francescaha detto:

    Annamaria: domani trovera la ricetta

  5. francoha detto:

    anch’ io adoro mangiarle

  6. annamariaha detto:

    grazie Francesca io adoro questi biscotti come tanti altri. Ti vorrei anche chiedere la ricetta dei cantuccini se non chiedo troppo.

  7. annamariaha detto:

    Avevo dimenticato anche io l’anno scorso ho fatto il torrone con questa ricetta che l’ha data Salvatore De riso alla prova del cuoco ma il mio non è diventato duro come mai?

  8. Francaha detto:

    Ma ci sono degli attrezzi speciali per queste cialde? Perchè essendo liscie sicuramente le piastre per le neole non vanno bene. Quindi sono delle piastre liscie. Dove si trovano?
    Grazie Francesca.

  9. Lauraha detto:

    buonissime le cialde, io da piccola le staccavo dai torroni per mangiarle e mia nonna mi stramazzava di botte..ahah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.