Carciofi agli aromi e provola

La ricetta dei carciofi agli aromi e provola è nata prendendo spunto dai Carciofi farciti agli aromi di Camomilla, io ho apportato qualche piccola modifica.

I carciofi a me piacciono molto e li preparo in mille modi, ora nella lista aggiungo anche questi. La preparazione è semplice e si possono preparare qualche ora prima e cuocerli poco prima di servirli.

Il carciofo è un ortaggio che appartiene alla famiglia delle composite.
E’ un alimento che ha moltissime proprietà farmacologiche. Contiene la cinarina che ha la funzione di aumentare il flusso biliare, della diuresi e in buone quantità risulta avere un ruolo importante nell’abbassare il livello del colesterolo.

carciofi agli aromi e provola

6 carciofi
pane raffermo (circa 100/150 gr)
qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 spicchio d’aglio
prezzemolo
olio, sale e pepe nero q.b.

Pulite i carciofi togliendo le foglie esterne e lasciando un pochino di gambo. Tagliateli a metà e tenete in acqua acidula.
Sistemate il pane dentro un robot da cucina e sbriciolate insieme al prezzemolo e lo spicchio d’aglio. Poi, unite il pepe nero, due/tre cucchiai di olio e qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato.

Allargate per bene le foglie e farcite con il composto.

carciofo

Una volta completata l’operazione aggiungete l’olio e uno o due bicchieri di acqua. Coprite e fate cuocere lentamente.

carciofi agli aromi in preparazione carciofi prima della cottura in forno carciofi coperti da carta stagnola

Dopo circa 15 minuti sistemate su ogni metà carciofo un pezzetto di provola e coprite con il rimanente pane. Passate in forno per altri dieci minuti e servite caldi…

22 comments

  1. Claudia ha detto:

    Ma che buoni fatti così!!! stuzzicano proprio l’appetito! un bacione…

  2. frenci ha detto:

    amo sempre più la tua cucina, ha un sapore di casa più unico che raro e penso che la tua famiglia debba ritenersi fortunatissima… intanto salvo anche questa ricetta e la unisco alle decine e decine di tuoi piatti che ho archiviato tra i miei preferiti… buon primo maggio e saluti alla tua Calabria, di cui ho un bellissimo ricordo per averci trascorso un paio di vacanze estive..!!

  3. Francesca ha detto:

    frenci: grazie per tutto….un bacio anche da parte mia

  4. imma ha detto:

    CIAO FRA NN SO SE HAI LETTO GIA QUESTO MIO POST NELLA RICETTA PRECEDENTE,MA HO LANCIATO OGGI UNA NUOVA RACCOLTA CHE PARLA “DEI DOLCI PIU BUONI DEL MONDO”E AVREI PIACERE CHE TU PARTECIPASSI…TUTTI I DETTAGLI SUL MIO BLOG,BACI IMMA

  5. Federica ha detto:

    Mmmm. che buoni questi carciofi!!! complimenti le tue ricette sono super! Brava!!!

  6. Francesca ha detto:

    Imma: ho lascaito un commnto anche sul tuo blog…spero di farcela

  7. ilcucchiaiodoro ha detto:

    davvero appetitosi questi carciofi

  8. caterina ha detto:

    sempre con ritardo,buon I°maggio Fra’.non ho mai cucinato i carciofi ripieni , mi prometto sempre di farli ,ma poi ripiego sempre su quelli cucinati con il pomodorino in modo che poi ci bagno sempre il panino…ahahah fa pure rima…

  9. lady cocca ha detto:

    ottimi davvero…perfetti per la raccolta..c’è ancora tempo…ciaoooooo

  10. carmen ha detto:

    devono essere saporitissimi, li devo assolutamente provare
    un abbraccio!!!!!!!

  11. gunther ha detto:

    questa ricetta è un autentica sorpresa mi piace molto sopratutto come hai cucinato i carciofi, peccato che dalle mie parti sono già finiti, me la conservo per questo autunno

  12. Francesca ha detto:

    Gunther: non te ne dimenticare…

  13. annamaria ha detto:

    buoni questi carciofi…un bacio
    Annamaria

  14. marina ha detto:

    ciao!
    ti leggo sempre e le tue proposte sono sempre squisite.
    Un dubbio: la prima cottura di questi carciofi è in padella o al forno?
    Ciao
    Marina

  15. Francesca ha detto:

    Marina, innanzitutto grazie…la prima cottura la faccio nella teglia ma sul gas e poi completo la cottura in forno.

  16. Silvana ha detto:

    Ciao Francesca, questa ricetta e` perfetta per questo periodo, perche` si trovano i carciofi grandi e piccoli. Proprio ieri li ho cucinati imbottiti di pane grattugiato, parmigiano, aglio, origano, prezzemolo, olio di oliva, sale e pepe nero. A differenza della tua ricetta pero`, li ho sistemati in una pentola diritti e stretti stretti-ho messo dei pezzettoni di patate crude per tenerli fermi fra un carciofo e l’altro; poi ho riempito la pentola di acqua fredda fino all’orlo dei carciofi e li ho fatti bollire lentamente fino a quando cotti. E` una ricetta molto antica che si rifa` al 1800, tempo di mia nonna Margherita. L’unica differenza e` che i carciofi della Calabria sono molto piu` saporiti di quelli americani-credimi- pero` mi devo accontentare. Grazie come sempre delle tue ricette gustose. Alla prossima.(Silvana/Toronto)

  17. Francesca ha detto:

    Silvana: interessante la tua ricetta….ciao un bacione!

  18. Elena ha detto:

    La tua ricetta è piaciuta moltissimo!!! Girovagando nel tuo blog ho notato molte ricette che mi ispiravano …. e poi ho capito perchè!
    La Calabria in qualche modo ci unisce. Io sono nata a Trieste, ma mio papà era calabrese e io vengo ogni anno nella tua terra…

  19. Francesca ha detto:

    Elena….grazie!!! senti il tuo papaà di dov’era? se non sono indiscreta….

  20. elena ha detto:

    Ciao, il mio papà era nato a Sant’Andrea Apostolo dello Jonio, in provincia di Catanzaro (vicino a Soverato). Ancora grazie per le tue ricette che mi fanno rivivere i sapori delle mie vacanze estive!!!!

  21. Francesca ha detto:

    Elena: io abito in provincia di cosenza….ti raccomando, continua a seguirmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.