Pollo al brandy

4 coscette di pollo
1 cipolla
olio q.b.
1 bicchiere di brandy
prezzemolo e origano
sale q.b.

Sciacquare accuratamente le coscette di pollo e rimuovere la pelle.
Sistemare in una padella antiaderente e aggiungere la cipolla affettata finemente e l’olio. Far rosolare da tutti i lati a fiamma moderata.
Aggiungere un bicchiere abbondante di acqua tiepida e far cuocere. Far ridurre l’acqua e rosolare nuovamente.

DSC04150.JPGDSC04158.JPGDSC04162.JPG

Aggiungere una bella manciata di origano e prezzemolo tritato. Far insaporire per qualche minuto e poi sfumare con un bicchierino di brandy.

DSC04164.JPGDSC04165.JPG
Far evaporare e servire.

10 comments

  1. mariluna ha detto:

    Ogni volta trovo il ben di dio qui…parlo della torta giu e di questecoscette che sono lepreferite dei ii figli^^
    Un’abbraccio grande:-)

  2. simona da san giovanni in fiore ha detto:

    Queste coscette di pollo devono essere buonissime e gustosissime!!!

  3. Ale ha detto:

    eccomi qui ! mai fatto il pollo con il brandy, diciamo che le carni bianche le mangio poco (mi piacciono di meno) chissà….. baicone

  4. manu e silvia ha detto:

    Ciao! proprio buono e gustoso questo pollo, nella sua semplicità! ma con l’utilizzo del brandy ci sà di molto aromatico!
    un bacione

  5. Ely ha detto:

    chissà che sapore…… già me lo immagino! baci

  6. simo ha detto:

    Non l’ho mai fatto con il brandy, ma deve essere delizioso e mi sembra anche abbastanza veloce. sìsì, da fare…. ciaociao

  7. Mikyna ha detto:

    Oggi ho fatto queste delizioso pollo al brandy.. che dire.. DIVINOOOOO! Grazieeee ^_^

  8. Francesca ha detto:

    Mikyna: hai visto che buono??? son contenta ti sia piaciuto!

  9. kikka ha detto:

    complimenti ho provato a fare il pollo al brandy e uscito buonissimo

  10. Francesca ha detto:

    Kikka, hai visto quant’è saporito? e poi rimane bello morbido!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.