Turdilli al mosto con farina granza

turdilli

“GRANZA DI GRANO TENERO”

La granza viene prodotta dalla macinazione del grano tenero ed estratta nell’ultima fase di lavorazione. Dall’inizio della lavorazione, il grano che arriva nel 1° laminatoio (macchina principale per la macinazione del cereale) che permette di ridurre (macinare) alla dimensione granulometrica desiderata il grano. In tal modo, inizia un ciclo di lavorazione lungo 8 passaggi. Tra un passaggio e l’altro, il prodotto arriva nel plansisther tramite il pneumatico detto coclea ad aspirazione,macchina atta a setacciare i prodotti macinati dei laminatoi e quindi a separare la farina (prodotto finito) dalla crusca (sottoprodotto). La granza contiene tracce minime di crusca e può pertanto essere equiparata alla farina tipo 2.

Modalita’ d’Uso:

Può essere impiegata al 50% per la preparazione di prodotti da forno dolci e salati in abbinamento alla farina di frumento per ottimizzare la lievitazione.

Per i turdilli

2 bicchieri di vino rosso casareccio
2,5 bicchieri di olio extravergine d’oliva
500 g farina granza Molino Golia
500 g farina per dolci Molino Golia
1 cucchiaino di cannella macinata
la buccia di un’arancia grattugiata

GUARDA IL VIDEO DELLA RICETTA

 

Per la glassatura

Mosto cotto
1 cucchiaino di cannella

In una pentola unite il vino, l’olio, la cannella e la buccia di arancia. Fate scaldare senza far bollire e lasciate riposare per quindici minuti.

Sistemate le due farine in una ciotola ed amalgamate, poi aggiungete man mano i liquidi e lavorate velocemente.

Versate il composto su un piano da lavoro ed eventualmente aggiungete altra farina. Il composto dovrà risultare morbido come l’impasto degli gnocchi.

10850492_10204227584204226_1793024243_n10859595_10204227583964220_1241516466_n

Prendete piccole quantità, formate un cordone e ricavate tanti piccoli tocchetti.

Passate su un cestino e rigate la superficie.

10850479_10204227583404206_643684059_n

Friggete in abbondante olio d’oliva a fiamma media. scolate e lasciate raffreddare completamente.

In una pentola aggiungete il mosto e la cannella e non appena prende bollore glassate pochi per volta i turdilli.

tirdilli

Sistemate nei pirottini e conservati in una scatola di latta si mantengono per diversi giorni.


2 comments

  1. Francesca ha detto:

    Bellissimi e…buonissimi!

  2. Maria Francesca ha detto:

    Si, Francesca molto buoni. La farina di granza gli da una buona friabilità….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.