Cinghiale alla cacciatora ricetta super

La ricetta di oggi del Cinghiale alla cacciatora l’ho presa dal blog di Luca: Casa Pappagallo.

Avevo del cinghiale regalatomi da mia sorella e su richiesta ho cercato qualcosa che smorzasse meno il sapore del selvatico. Quindi cercando in rete sono arrivata a Luca, peraltro simpaticissimo e bravissimo con le sue ricette semplici e bel modo di presentarle.

Si tratta di un secondo dal sapore rustico e saporito e poi con il sugo potete condirci anche la pasta, magari una bella pappardella. Per un ottimo risultato è consigliata una cottura lenta e contrariamente al solito non richiede marinatura. Se volete, cliccando QUI, trovate la versione più classica.
Cinghiale alla cacciatora ricetta super

Polpa di cinghiale 1,5 kg
1 carota
1 cipolla
una costa di sedano
1 spicchio di aglio
se piace un pò di peperoncino
bacche di ginepro
4 foglie di alloro
1 rametto di salvia
qualche ago di rosmarino
500 ml di vino rosso
1 l di passata di pomodoro
Olio extra vergine d’olive q.b.

Sale q.b.

Dopo aver pulito il cinghiale tagliatelo a pezzi. Mettete la carne dentro una padella fredda senza condimento e portate sul fuoco. In questo modo man mano la carne inizierà ad eliminare l’acqua e l’odore tipico del selvatico. A questo punto toglietelo dalla padella e mettetelo in un contenitore fino ad abbassare la temperatura.

Cinghiale alla cacciatora ricetta super

Nel frattempo preparate il trito di cipolla, carote e sedano. Mettete in una padella l’olio insieme all’aglio e cipolla, poi aggiungete il sedano e le carote ed eventualmente il peperoncino, mescolando sempre ed evitando di far bruciare. Aggiungete la polpa del cinghiale, fatelo soffriggere e dopo aggiungete tutto il vino rosso, il sale, il ginepro, il rosmarino, la salvia e l’alloro. Cuocete fino a quando tutto il vino non sarà completamente evaporato.
A questo punto mettete il fuoco a minimo ed aggiungete il pomodoro frullato. Coprite con un coperchio, lasciando un piccolo sfogo e cuocete per almeno un’ora e mezza due. Dipende dall’acqua contenuta nella passata. (io ho usato i pelati e poi frullati).
fasi di preparazione del cinghiale alla cacciatora

Trascorso il tempo controllate la cottura e se serve aggiustate di sale.

A questo punto se vi piace potete aggiungere delle olive nere, io non le ho messe perché non piacciono. Potete servire il cinghiale alla cacciatora con della polenta oppure una semplice insalata.

Cinghiale alla cacciatora ricetta super

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.