Riso con polpettine al forno

Questo primo è un piatto unico   poichè bello sostanzioso, però vi assicuro che è una vera bontà.
Da noi, in Calabria, quando si prepara la pasta al forno non usiamo farla con il macinato ma con le polpettine piccole fritte.
Per le polpettine
600 gr. di macinato,
pane raffermo sbriciolato,
150 gr parmigiano,
pepe nero
3 uova intere,
1,5 mestoli di sugo1 kg di riso
150 gr di parmigiano
sugo a volontà ( io ne avevo preprarato 4 barattoli)
pepe nero
3 uova sode,
mozzarelleLe polpettine si preparano nel modo classico, amalgamando tutti gli ingredienti, poi si formano le polpettine

ed infine si friggono in abbondante olio ben caldo;
E’ preferibile non far rosolare molto le polpettine così poi nel ripieno resteranno belle morbide

3f10c1a3fa5bc6bb982c46fa46e5e373.jpg

Poi si lessa il riso in acqua salata, avendo cura di lasciarlo molto al dente.
Si condisce con molto sugo, parmigiano e pepe nero

0d46e6ca3b4cf449eac88d0bbd68bc6c.jpg

Poi si prende una teglia capiente, si copre con qualche mestolo di sugo, parmigiano e pepe nero-
Si versa nella teglia metà riso e sopra si tagliano le mozzarelle,le uova sode, polpettine, pepe nero, sugo, parmigiano

4972044cc847abc2977aa14850ae9774.jpg

si copre con l’altra metà riso e si completa con altro sugo, parmigiano e pepe nero

f055352360f895477bc2c64cf1fbd2c3.jpg

In forno per 3o/35 minuti o comunque fino a quando si forma la famosa crosticina

a214397d89a6db4b89586d690f9a7a58.jpg

52 comments

  1. giu&cat ha detto:

    Mamma mia che acquolina!! Cat

  2. Cookie ha detto:

    Davvero molto invitante, ne mangerei un pezzo anche a quest’ora!

  3. Tatiana ha detto:

    Buono!!! Acc ma è una bomba di calorie…. così non fanno le lasagne in campania o mi sbaglio bella questa versione… ciao :)))

  4. aracoco ha detto:

    Non lo so se in campania le lasagne le preparano così…in Calabria si.
    Tatiana, buona giornata oggi splende il sole, finalmente!

  5. Aiuolik ha detto:

    Mai mangiato niente di simile, dev’essere una bomba ma buonissima!!!

  6. mariluna ha detto:

    Si, anche mia mamma la prepara cosi, io cambio sempre. E’ vero, é squisita. Per domenica prossima prevedo questa con il riso.

  7. Aracoco ha detto:

    Si, sarà una bomba ma ogni tanto si può fare…

  8. Berso ha detto:

    Se non fosse che devo andare a correre, mi metterei il grembiule e inizierei a prepararlo!
    Adoro le polpettine!!!!!!!!!
    Artificio

  9. Cannelle ha detto:

    Anch’io corro….a fare le polpettine però, così le congelo e domenica posso fare questo gustoso piatto. Che tipo di riso mi consigli di usare? Grazie.ciaooo

  10. salsadisapa ha detto:

    mammmamia che bontà…
    posso chiederti in che tipo di olio le friggi? oliva? semi?
    grazie 🙂

  11. Aracoco ha detto:

    Io ho usato il tipo per risotto che mantiene la cottura..
    Le ho fritte in olio EVO…

  12. mamma3 ha detto:

    Della serie: Piatto ricco mi ci ficco!!! Bellissima teglia e chissà che buona! Elga

  13. Aracoco ha detto:

    Elga, lo abbiamo mangiato anche oggi a pranzo (l’ho scaldato per bene), e ti assicuro che era ancor più buono!

  14. CoCò ha detto:

    Questa immagino che è la delizia che hai portato in tavola ieri, non ho tempo per leggere ma ti lascio un abbraccio

  15. Aracoco ha detto:

    esattamente…ti abbraccio anch’io!

  16. anicestellato ha detto:

    Buonissimo, io ne faccio una versione simile sotto forma di timballo foderato, dovrei avere la foto da qualche parte se la trovo posto la ricetta, complimenti una vera goduria!!

  17. Aracoco ha detto:

    Grazie Anice allora aspetto la tua versione…

  18. Federica ha detto:

    Io sn di Napoli e a volte faccio il sartù di riso tipico di qui che ha mille cose in più dentro come piselli, funghi, pollo, e salsiccie! Quello è una vera bomba calorica, ma te lo consiglio…una volta ogni tanto è da provare perchè è buonissimo!

  19. adina ha detto:

    wow, che bomba!! a prate le uova, tutto il resto mi acchiappa un sacco! questa storia che al sud fate le polpettine mi ha sempre intrigato parecchio. 🙂 ricordo ancora un timballo di maccheroni a napoli con melanzane e polpette, fatte tipo le tue… una goduria se ci penso!!!

  20. aracoco ha detto:

    Adina, vuol dire che devi provare!

  21. claudia ha detto:

    noooo che bontà divina che dev’essere!!! complimenti!!!

  22. campodifragole ha detto:

    Mai mangiato e mai visto prima! Che buono dev’essere! Me ne devo ricordare di questa goduria!

  23. Bosina ha detto:

    Sensazionale! Stupendo! Adoro i risi al forno! Lo devo assolutamente provare!!!

  24. enza ha detto:

    porcapaletta, che meravigliaaaa

  25. Silvana ha detto:

    Con il riso non avevo mai provato a fare la “pasta al forno”-ho sempre usato penne lisce, ma usando il riso e` come fare gli arancini-anche meglio-Colei/Colui che ha ideato questo piatto, i miei complimenti.E` cosi` semplice che e` un peccato non farlo. Ah, che fame!

  26. Michel ha detto:

    Solletichi il Palato e dai una curà infallibile per chi vuor far godere a pieno le papille gustative. Mi hai fatto proprio venire fame! 😉

  27. tizzy ha detto:

    beh…. anche io ne mangerei una bella porzione, ci avviciniamo alla cena e inizia un leggero languorino!!!

  28. manila ha detto:

    Dato che non sono molto brava a regolarmi con le quantita’, qualcuno mi sa trasformare questa ricetta per 3 porzioni. grazie

  29. Francesca ha detto:

    Manila: penso che almeno devi fare un 300/400 gr. di riso…altrimenti la teglia viene piccolissima e poi per la polpettina fai metà dose!!se hai altre domande chiedi pure

  30. Angelo ha detto:

    La ricetta è molto vicino a quella che usava mia madre a Catania.
    Le varianti erano: 1) la sostituzione della mozzarella con del formaggio (fontina o altro); la mozzarella scarica sempre un pò di liquido, il formaggio invece si scioglie e non rilascia liquidi; 2) l’aggiunta di melanzane tagliate a cubetti e fritte.
    Io in passato ho provato a sostituire (o aggiungere al)le polpettine con cubetti di mortadella. Così, se avevo del brodo di carne pronto lo usavo per lessare il riso.

  31. Francesca ha detto:

    Angelo: hai ragione la mozzarella rilascai molta acqua…di solito anch’io preferisco della scamorza o altro formaggio filante!! Grazie per i tuoti suggerimenti!
    Se guardi in archivio c’è anchela ricetta del riso al forno con melanzane…provalo,è buonissimo!

  32. valeria ha detto:

    ciao francesca, sono prigioniera del tuo blog.. cmq complimenti davvero.. mi piace tutto.. il bello e’ che ci sono le foto e si possono seguire i vari passaggi delle ricette.. questo fa la differenza e non poco.. poi il fatto che sei bravissima e’ rilevante.. che dire di piu’! la lista delle ricette e’ lunga devo solo decidere da dove cominciare.. ti abbraccio!

  33. Francesca ha detto:

    Valeria: grazie sono contenta di potervi essere utile con i miei passaggi fotografici….questo riso l’ho fatto oggi a pranzo…prova a farlo, è mooolto buono l’importante è metterci molto sugo, perchè altrimenti il riso tende a seccarsi.

  34. marco ha detto:

    sta ricetta è a morte mia…. la devo provare………complimentissimi……

  35. Francesca ha detto:

    marco…troppo buono…ti raccomando abbonda con il sugo!

  36. Luana ha detto:

    Ciao France….hai scritto 4 barattoli di sugo….ma in che senso? Sarebbero i barattoli di pelato da 800 gr….o quelli piccoli da 400 gr ?? E nell’impasto delle polpettine metti anche del sugo ?
    Grazie sei fantastica !

  37. Francesca ha detto:

    Luana: 4 barattoli da 800/850 gr…ci vuole molto sugo altrimenti rimane secco e non va bene. Per le polpettine aggiungo anche un pochino di sugo che le rende belle morbide…provale!

  38. claudia ha detto:

    Stavo cercando una ricetta sfiziosa x una cena con amici e ho trovato questa meraviglia!!!
    Volevo sapere se le polpettine prima di essere fritte sono passate nel pangrattato o altro.
    Grazie Ciao!!!

  39. Francesca ha detto:

    Claudia: non è necessario passarle nel pangrattato….l’unica cosa che raccomando a tutti è di abbondare nel sugo, perchè il riso tende ad asciugarsi…poi fammi sapere

  40. adelina ha detto:

    complimenti per queste ricette sono tutte meravigliose ma questa e mmmmmm

  41. Francesca ha detto:

    Adelina, provalo è molto buono….come consiglio sempre a tutte, abbonda con il sugo!

  42. MarinaV ha detto:

    Ciao Francesca, ho fatto diverse volte la tua ricetta, che è davvero buonissima e la pubblicherò presto sul mio blog radiocucina.blogspot.com
    Naturalmente inserisco un link al tuo blog.
    Complimenti!

  43. Francesca ha detto:

    marina: hai visto che buono?va benissimo per il link….

  44. MILENA ha detto:

    l’ho preparato. era così buono che l’ha mangiato anche la mia piccola che mangia da sempre poco e niente tanto che è sotto peso. dico questo per farvi capire che una schizzignosa come lei è andata matta. io che ve lo dico a fare?? ho fatto il bis!!!! complimenti per il sito francesca. è eccezzionale!!

  45. Francesca ha detto:

    Milena, che bello, sono davvero contenta….sai che ti dico? fai queste polpettine alla tua piccola, sono certa ne mangerà tantissime
    http://dolcienonsolo.myblog.it/archive/2007/11/10/polpettine-di-pollo.html

  46. antonietta ha detto:

    wow!!! qst è un’altra ricetta ke faro in qst giorni mi sa’??

  47. diana ha detto:

    Ho appena infornato questa buona ricetta, sono sicura che piacerà molto alla mia famiglia! Complimenti!!!!!!!! 🙂

  48. Francesca ha detto:

    Diana, hai abbondato con il sugo???il riso tende ad asciugarsi per il resto sono certa piacerà alla tua famiglia.
    E’ buonissimo anche freddo.
    Aspetto commenti…

  49. Danny ha detto:

    Francesca, splendido teglia! Quando si dice “Sugo uno Volontà”, vuoi dire la passata di pomodoro?

  50. Francesca ha detto:

    Danny: devi preparare un sugo semplice: fai soffriggere leggermente l’aglio o cipolla nell’olio e aggiungi poi la passata di pomodoro, sale e infine un bel pò di basilico.

  51. Elena ha detto:

    ciao Francesca, questo gustoso riso lo preparo oggi, perche’ domani abbiamo il pic-nic della familiglia Nardi di Carolei, Cosenza, grazie per questa autentica ricetta Calabrese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.