Prinz Leopold torte

Questa ricetta è stata tratta dalla “Grande Enciclopedia della cucina Curcio”

INGREDIENTI PER SEI PERSONE:

Per la pasta:

190 gr. di cioccolato fondente grattugiato,
75 gr. di farina,
tre cucchiai di rum,
8tto albumi,
180 gr. di mandorle non spellate,
80 gr. di burro,
150 gr. di zucchero,
otto tuorli,

margarina per ungere,

per il ripieno:
4 bicchieri colmi di panna,
2 cucchiai di zuccheri vanigliato,
120 gr. di cioccolato fondente grattugiato.

Per la pasta, macinate le mandorle con la buccia.
Sbattete il burro a crema in una terrina, aggiungetevi lo zucchero e i tuorli e continuate a sbattere con la frusta o con un mixer per 15 minuti, finché otterrete un composto spumoso.

Incorporatevi ora le mandorle, il cioccolato, la farina e il rum, amalgamando tutto molto bene.

In un’altra terrina montate gli albumi a neve densissima e uniteli all’impasto.

Ungete con margarina una tortiera dal bordo sganciabile, del diametro di 24 cm e riempitela con la pasta, livellandola bene.
Disponetela quindi sul ripiano centrale del forno, già caldo e lasciatela cuocere per 45 minuti a 200°.
Sfornate il dolce e lasciarlo raffreddare.

Quindi scavate con un cucchiaio l’interno del dolce, lasciando un fondo si solo 2 cm. circa.
Sbriciolate finemente la pasta e distribuitela sulla placca del forno. Introducetela nel forno per 10 minuti a 220° e lasciate tostare.

Poi toglietele e fatele raffreddare.
Per il ripieno, montate la panna e aggiungetevi lo zucchero vanigliato.
Mescolate in un altro recipiente le briciole tostate con il cioccolato

e mettetene da parte tre cucchiai per la decorazione. Farcite con un quarto della panna il fondo del dolce, spargetevi sopra un terzo del miscuglio di cioccolato e briciole,

sovrapponetevi un altro quarto di panna e continuate così finché avrete consumato tre quarti della panna e tutto il miscuglio di briciole.
Ricoprite quindi tutta la torta con la restante panna e decoratela con le briciole messe appositamente da parte.

Ecco la fetta…

7 comments

  1. simo ha detto:

    ma che torta è??? è meravigliosa!!!!oooohhh quì siamo un pò a dieta dopo pasqua e tu metti stè ricettina??? fà lo stesso dai!!!alla prima occasione un pò un pò la devo provare a fare…deve essre moooolto buona!!!ciaociao e buona giornata!!!

  2. simo ha detto:

    non sò cosa sia successo, ma non vedo il messaggio precedente a questo…chissà cosa ho fatto!!comunque ribadisco che deve essere favolosa e alla prima occasione la farò…leggereleggera vero???ciaociao e buona giornata!!!

  3. concyvale ha detto:

    ma che goduria la provero presto una domanda ma questa torta va in frigo vero saluti concyvale

  4. Roberta ha detto:

    Ciao Francesca,
    sabato ho preparato questa torta e come al solito è stato un successone….BUONISSIMISSSIMAAA!!!!!
    Già che ci sono ti chiedo informazioni:ma la RED VELVET CAKE hai già provato a farla? grazie e baci

  5. Francesca ha detto:

    @Roberta, buona si….. per la velvet non ho ancora provato.

  6. Sandra Pieracci ha detto:

    Intanto sarebbe meglio sciogliere il cioccolato a bagno maria per evitare di andare all’inferno nel tentativo di grattigiarlo. Poi, se il forno é ventilato il dolce va cotto a temperatura più bassa altrimenti brucia all’esterno e poi lo si deve raschiare ma il sapore di bruciaticcio resta comunque e il guscio rimane comunque troppo duro.

  7. Maria Francesca ha detto:

    Sandra, puoi usare una grattugia elettrica, non necessariamente a mano. Io ho usato il forno statico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.