Dolcetti morbidi alle mandorle

Questi dolcetti alle mandorle sono a pasta morbida e cosparsi di zucchero al velo.

Il gusto intenso è ottenuto dalla presenza delle mandorle armelline, che vengono ricavate dai noccioli delle albicocche e pesche, ma attenzione vanno usate usate in piccole dosi.

La lavorazione è semplice: le mandorle tritate vengono lavorate insieme agli albumi e lo zucchero. L’impasto, una volta pronto, va tenuto in frigorifero per una notte intera. Questi biscottini sono ideali da servire con il caffè oppure una tazza fumante di tè.

 

300 g di mandorle pelate
3 albumi d’uovo
160 g di zucchero
la buccia di un limone
50 g di zucchero a velo

Frullate le mandorle in un frullatore fino ad ottenere una sottile farina di mandorle.
Ponete le mandorle in una ciotola ed unite lo zucchero, la buccia grattugiata del limone e gli albumi.

Amalgamate gli ingredienti, coprite con la pellicola per alimenti e fate riposare in frigo per una notte intera.

Scaldate il forno a 180°.
In un piatto trasferite lo zucchero a velo.

Formate tante palline della grandezza di una noce e passatele nello zucchero a velo.

Sistemate su una teglia foderata di carta forno e lasciateli cuocere per 15 al massimo 20 minuti.

Lasciateli raffreddare e poi trasferiteli su un vassoio.

2 comments

  1. Adoro i dolci alle mandorle appena riesco devo provarli..
    Ciao Maria Francesca un dolce saluto da Tuorlorame

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *